Comitato di Garanzia

Salvo Calandra

Con IlBuonsenso ho fiducia nel futuro

Sono un avvocato penalista, iscritto all’Albo degli Avvocati del Foro di Genova dal 2003 e coltivo diversi interessi extra lavorativi legati allo sport ed ai viaggi.

Mi sono laureato presso l’Università degli Studi di Catania e dal 2001 vivo nel centro storico della città di Genova. Durante l’attività lavorativa ho frequentato diversi Master di specializzazione in Legal Banking (presso Captha), Risk Assessment e Controllo Interno (SDA Bocconi) e Compliance e Prevenzione della Corruzione nei settori pubblico e privato (LUISS Guido Carli).

Mi occupo di consulenza legale “classica”, del contenzioso e di consulenza alle imprese in materia di Risk Management e Compliance con riferimento alla normativa anticorruzione e responsabilità degli enti.

La mia professione, oltre a richiedere la massima riservatezza ed impegno, mi porta ad ascoltare costantemente le problematiche della gente, spaccati di vita quotidiana di persone che si rivolgono al mio studio per ottenere un aiuto che spesso non si limita all’assistenza tecnica ma che richiede comprensione e sostegno morale.

Ho deciso di aderire al Buonsenso perché è un movimento politico con una visione alternativa rispetto a chi gestisce da sempre il potere pubblico. Gli altri partiti mantengono un’enorme distanza dai problemi reali della gente.

Nel Buonsenso ogni azione si fonda su idee e principi semplici e reali che ci portano ad essere al servizio dei cittadini. Ascoltare i problemi ma anche le proposte, le idee innovative delle persone, questo è ilBuonsenso.

Gestione pubblica dei servizi essenziali, Sostenibilità (ambientale – sociale – economica), sostegno alla micro, piccola e media imprenditoria, sicurezza pubblica e tutela dei più deboli, etica e meritocrazia: le idee offerte dal Buonsenso sono le mie idee su come dovrebbe essere condotta l’azione politica nel mio Paese, orientata al benessere comune

Valentina Antonini

Coerenza e autonomia, ecco perché sono nel Buonsenso

Sono nata a Sarzana, La Spezia ed esercito la professione di avvocato penalista cassazionista. Faccio il mio lavoro con passione e impegno, ormai da 20 anni, ogni giorno sempre con la stessa forza. Da sempre però ho avuto un sogno, che cresceva anche a causa di ciò che vedevo ogni giorno nel mio lavoro: fare politica senza scopi personali con trasparenza, lealtà e coraggio.

Da anni seguo vertenze ambientali a sostegno dei cittadini e credo di contribuire nel mio piccolo alla giustizia sociale. Ho sempre pensato che bisogna mettere il cuore in ciò che si fa e non arrendersi mai.

Un aspetto che ritengo essenziale per una società sana è la democrazia partecipata a cui ogni singolo cittadino deve poter partecipare senza alcun filtro o limitazione.

Per questo ho aderito immediatamente al Buonsenso. Voglio condividere con tantissime persone che si stanno unendo a noi la mia esperienza maturata sul territorio.

Nel Buonsenso ho trovato coerenza e autonomia in un conteso dove tutti cercano di unirsi esclusivamente per vincere un “posto”. È una politica di forze eterogenee che mettono in secondo piano il bene della collettività.

Il modo e la motivazione per cui è nato ilBuonsenso mi danno la certezza di aver trovato un movimento politico credibile non solo per gli obiettivi che si è prefisso ma anche per il modo con cui Alice Salvatore li sta realizzando.

Motivazioni, obiettivi, metodi per raggiungerli, tutto si può sintetizzare in una parola: Buonsenso.

Barbara Vallini

ilBuonsenso, finalmente i fatti al posto delle parole

Sono iscritta all’Albo dell’Ordine degli Avvocati della Spezia dal 1993.

Ho iniziato a seguire la politica fin dal liceo classico. Ho guardato da vicino, nella mia città, i vari partiti, come quello di Spadolini. Ho visto passare molte scelte di quei tempi e ho visto anche le conseguenze.

Per un certo periodo mi sono allontanata dalla politica quasi rassegnata all’idea che “partecipare” volesse  dire essere capaci di accettare le scelte che non si condividono perché palesemente destinate a soddisfare l’interesse di pochi e scendere a compromessi anche di fronte a condotte illegittime.

Oggi seguendo il pensiero di Alice Salvatore ho scelto di unirmi al Buonsenso perché ho compreso che chi ne fa parte è un cittadino come me che ogni giorno lavora onestamente, paga le tasse e spera di contribuire a far sì che il nostro Paese possa funzionare garantendo ai cittadini la tutela dei loro diritti.

In questo periodo ho la sensazione che le libertà vadano comprimendosi sempre più e che chi legifera paia essere completamente avulso dall’effettivo funzionamento dei vari settori su cui interviene, basti vedere le riforme degli ultimi anni nella giustizia e nella pubblica amministrazione.

Ebbene oggi sono sicura del Buonsenso, una fiducia basata sui fatti. Le persone che hanno scelto di fame parte condividono il mio sentire e si impegnano quotidianamente per portare coerenza e raziocinio nella politica della nostra regione e del nostro Paese.

Trasparenza ed onestà nei programmi e nelle decisioni, saremo persone in grado di dare concretezza a chi ci ascolta e non vuote parole come spesso siamo stati abituati ad ascoltare. Fare invece che parlare. Politica senza scopi personali: e la scelta di Alice e Marco nel lasciare posti di privilegio e guadagno certo per non tradire i propri ideali, è la prova inconfutabile che ilBuonsenso è il movimento politico giusto.

E io ci sono, con tutta me stessa.